Mi chiamo Federica, ho 19 anni e sono nata e cresciuta a Roma. Mi sono diplomata al liceo classico “Convitto Nazionale Vittorio Emanuele II” e attualmente studio Giurisprudenza presso l’Università LUISS Guido Carli di Roma.

Roma mi ha offerto moltissime possibilità, grazie alle quali ho potuto mettere alla prova
me stessa e ampliare la mia esperienza in diversi campi.

Da anni collaboro con la Parrocchia “San Gabriele” svolgendo attività di volontariato e
aderendo a numerose iniziative di sostegno ai più bisognosi.

Un primo avvicinamento al mondo della politica mi è stato offerto dal progetto MUN
“Model United Nations”, che dà agli studenti liceali la possibilità di confrontarsi sui
grandi temi della politica internazionale simulando una conferenza in sede
all’organizzazione delle nazioni unite.
Il progetto si è svolto a New York dove in qualità di delegato ONU ho rappresentato il
Perù nella Commissione UNHCR, che si occupa del fenomeno della migrazione e dello
sfollamento domestico e internazionale.

La mia curiosità ed il mio interesse nel conoscere nuove culture ed imparare nuove
lingue mi ha portato a frequentare una “high school” a Boston, USA per un periodo di
sei mesi, durante i quali ho potuto apprendere al meglio la lingua inglese e immergermi
completamente in una cultura diversa e allo stesso tempo affascinante, che è quella
degli Stati Uniti. È stata questa un’esperienza che ha dato un forte impulso alla mia
crescita, non solo a livello personale ma anche a livello “sociale”, dal punto di vista delle
relazioni interpersonali.

Ho inoltre avuto modo di coltivare le mie più grandi passioni: la musica e lo sport.
Da quando sono bambina studio pianoforte e da sempre pratico molti sports, tra i quali
per me ha da sempre avuto una grande importanza lo sci. Attualmente faccio parte
dello “Sci Club Luiss”, un gruppo sci agonistico della mia Università, grazie al quale ho la
possibilità di allenarmi in tutti i periodi dell’anno, non solo in Italia ma anche sui
ghiacciai dei versanti francese e austriaco dell’arco alpino.

Accanto alle mie esperienze all’estero e al mio amore verso altre culture, porto con me
e conservo sempre l’orgoglio di essere romana ed è per questo che vorrei spendermi a
pieno per valorizzare la mia città e mostrare tutto il suo potenziale, ed è questa la
ragione della mia presenza e del mio impegno nella “Giovane Roma”.