Mi chiamo Alessandra Calandra, ho 23 anni e sono di Palermo. Dopo aver conseguito la maturità classica nel 2015 al Liceo Classico Giuseppe Garibaldi di Palermo, ho deciso di trasferirmi a Roma per gli studi universitari. Le mie più grandi passioni sono viaggiare, studiare e conoscere lingue e culture differenti, parlo inglese e spagnolo.

Mi sono laureata nel 2019 in Scienze politiche Internazionali e dell’amministrazione alla LUMSA (Libera Università Maria Santissima Assunta) di Roma. Ho sempre avuto un forte interesse verso il fenomeno del terrorismo e dei traffici illeciti, infatti la mia tesi di laurea triennale dal titolo “Il rapporto tra criminalità organizzata e terrorismo: evoluzione del fenomeno e case studies”, cattedra di Relazioni Internazionali, è un’analisi dei legami tra il mondo della microcriminalità e delle organizzazioni terroristiche, attraverso la spiegazione dei nuovi strumenti tecnologici utilizzati e la creazione di economie criminali.

Durante il mio percorso di studi ho voluto ampliare le mie conoscenze per interesse personale nell’ambito della criminologia, infatti nel 2016 ho partecipato qui a Roma al mio primo Corso Internazionale di Psicologia Criminale con esperti del settore, nel 2017 ho avuto modo di svolgere un Internship a Sofia in Bulgaria presso Assess.ltd, una società di consulenze, ampliando le mie conoscenze nella psicologia criminale e assistendo all’uso del poligrafo. L’anno scorso ho svolto un Corso di Alta Formazione in Scienze Forensi, criminologia investigativa e criminal profiling con Roberta Bruzzone e altri esperti, conseguendo la qualifica professionale di Forensic Examiner. Ho frequentato anche il Corso di Criminalistica “Evidence Collection” e sopralluogo tecnico sulla scena del crimine.

Nel 2017 ho preso parte al programma Erasmus per sei mesi, ho vissuto in Spagna a Saragozza e ho frequentato la facoltà de la Universidad de Zaragoza di Ciencias Sociales y del Trabajo, attraverso la quale ho avuto modo di avvicinarmi allo studio del Trabajo Social (Scienze del servizio sociale) e delle cooperative. Nel 2019 ho svolto un tirocinio di tre mesi presso il Ministero dell’Interno, dipartimento per le Libertà Civili e l’immigrazione, nel quale mi sono occupata del monitoraggio e del controllo delle strutture di accoglienza migranti. L’immigrazione è un’altra tematica che mi sta molto a cuore, e grazie ai miei studi e alle mie esperienze ho avuto modo di avvicinarmi sempre di più e comprendere le dinamiche migratorie anche a livello internazionale.

Attualmente sono iscritta al secondo anno della magistrale in Scienze dello Sviluppo e della Cooperazione Internazionale alla Sapienza di Roma, in questi anni mi sto avvicinando molto alla tematica della sostenibilità ambientale. Condivido le idee de La Giovane Roma e penso sia un progetto innovativo che vede i giovani protagonisti del presente e del futuro, per questo ho deciso di prenderne parte.

Sono molto interessata alla politica, agli affari internazionali e ai diritti umani, inoltre credo fortemente nei valori universali di giustizia e libertà.